Sign in

Lettere di intenti: dal 2 marzo saranno disponibili nel cassetto fiscale del fornitore dopo la comun

Al fine di agevolare gli acquisti senza IVA degli esportatori abituali, l’Agenzia delle Entrate a partire dal 2 marzo metterà a disposizione all’interno del cassetto fiscale dei fornitori le lettere di intento affinchè gli stessi possano fatturare senza l’applicazione dell’IVA.

Questo è quanto previsto dal Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 96911 del 27/02/2020.

Lo scopo è quello di agevolare gli esportatori abituali a comunicare all’Agenzia delle Entrate l’intenzione di non avvalersi del regime di non imponibilità delle cessioni all’esportazioni ai fini IVA.

Pertanto dal 2 marzo l’esportatore abituale dovrà solo predisporre e trasmettere all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione di intento, sarà poi direttamente il sistema ad assegnare un numero di protocollo alla dichiarazione che verrà inserita nel cassetto fiscale del fornitore indicato.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store